Gite Fuori Porta, viaggi con bambini

Passeggiando per le Marche – Gola dell’Infernaccio con bambini

Vi ho già detto che la terra nella quale vivo è meravigliosa?!

I Monti Sibillini, in particolare, conservano tanti ricordi bellissimi della mia infanzia. Passeggiate, scoperte e profumi che al solo pensiero mi fanno sorridere.

Ho avuto una infanzia fantastica perché i miei genitori erano ( e sono ) fantastici.

Portavano me e mio fratello in montagna, tra QUELLE montagne e lasciavano che esplorassimo e ci meravigliassimo con poco.

Ritrovo quel contatto viscerale con la natura 25 anni dopo. Oggi che sono mamma anche io e vorrei poter donare lo stesso amore per le cose semplici ai miei bambini.

Domenica, saltati alcuni impegni all’ultimo minuto, ho preso la mia famiglia e siamo partiti per la montagna: direzione Montefortino (FM) più precisamente Località Rubbiano.

Proprio da qui inizia la camminata per laGOLA DELL’INFERNACCIO.

Queste gole formate dal fiume Tenna sono davvero suggestive.

Per arrivare dunque prendete direzione Montefortino (FM) e poi proseguite per le indicazione GOLA DELL’INFERNACCIO. Inizierà una strada di ghiaia bianca fino a condurvi ad un piccolo parcheggio e quindi all’entrata del percorso.

Il tratto è facile quindi percorribile coi bambini e con i passeggini.

Arriverete alle “Pisciarelle” in breve tempo e scorgerete queste piccole cascatelle sgorgare da ogni punto della montagna.

Attraversando il rigagnolo del fiume vi troverete di fronte ad una grotta sulla destra o sul percorso da “trekking” sulla sinistra.

Se siete col passeggino passate attraverso la grotta perché l’altro tratto col passeggino è impraticabile.

Usciti dalla grotta, lunghissima e freddissima potrete seguire sempre il sentiero alternandovi tra la destra e la sinistra dell’argine del fiume Tenna.

Dopo circa una ventina di minuti troverete un bivio e seguendo le indicazioni prendendo il sentiero di destra potrete raggiungere l’EREMO DI SAN LEONARDO; aggiungendo altri 15 minuti di camminata sulle vostre gambe.

Se riuscite, andate a visitarlo. Ne vale davvero la pena.

Proseguendo invece sulla sinistra, continuando a costeggiare il fiume, con un percorso per lo più in pianura, giungerete fino ad un piccolo lago artificiale creato dopo l’evento sismico che colpì queste zone nel 2016.

Ho la certezza che rimarrete estasiati quanto me ed i vostri bimbi saranno felicissimi perché la natura, gli alberi, i fiori e i profumi sono davvero unici.

Non dimenticate che siete all’interno del PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI.

Dopo circa 4 ore con una piccola sosta pranzo siamo tornati alla macchina.

Con le gambe affaticate, ma col cuore leggero e gli occhi pieni di meraviglia.

Fonte foto: personale e Google

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...